My name is Kevin

il dialogo

 

Laboratorio di drammaturgia e pratica della scena

  

 

Vorrei fare un laboratorio a precipizio.

Vorrei fare un laboratorio altamente pratico.

Pratica della scrittura drammatica nella forma del DIALOGO.

Pratica dell’azione del dialogo sulla scena: la RELAZIONE.

 

Poiché non c’è limite ai desideri ne esprimo subito un altro:

mi piacerebbe lavorare con un gruppo eterogeneo, complessamente misto.

Bello sarebbe coordinare un laboratorio di drammaturgia con

Attori/Autori -Autori- Autori nascosti- Appassionati.  

 

Scrivere, verificare sulla scena, riscrivere, riprovare, assestare linee per favorire la relazione,

il dialogo, il gioco. 

Il corpo dell’attore come maestro di drammaturgia.

L’intuizione dell’autore come possibilità di relazione fra gli attori. Drammaturgia scritta e agita.

 

Sperimentare un altro sguardo.

Abbandonare il giudizio che ci scherma dai raggi del teatro (e non solo).

Saremo gli entomologi ma saremo anche gli insetti.

 

Invece non avrei voluto dare un titolo in inglese e nessuno mi ha costretta a farlo, il fatto è che 

 My name is Kevin è il titolo giusto. Anche se non lo desidero, sono trascorsi mesi e Kevin è sempre qui.

nelle foto, opere di Yinka Shonibare How to Blow Up Two Heads at Once, 2006

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now